Archivio fotografico 2016

NOVEMBRE 2016, in occasione della mostra al museo archeologico di Tortona.

Luigi Rossanigo si fa monumentale,vero e proprio altorilievo,che muove la tela creando profonde linee d'ombra,che scuotono la luce chiara e immacolata che scorre lungo le ampie superfici lisce.La forza creatica dell'artista ha fatto saltare ogni misura geometrica e spaziale, inventando forme sempre più indocili e irregolari, che danno all'opera una forza drammatica inusitata. Proprio nella drammaticità del trattamento della superfice sta tutta l'originalità di Rossanigo, che trasforma un'arte asettica e controllata in una sorta di drammatico grido di ribellione, che infrange regole e consuetudini consolidate.

prof. Giuseppe Castelli 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •